www.ittiofauna.org
contact: stefano.porcellotti@ittiofauna.org
Le Faune Webmuseum Osteichthyes Clupeiformes

I Clupeidi, Clupeidae

 

Pesci moderatamente slanciati, pelagici, per lo più marini. Corpo squamoso, capo senza squame, nudo. Addome compresso lateralmente, raramente rotondeggiante, per lo più carenato e con bordo affilato provvisto di squame caratteristiche che gli conferiscono un aspetto dentellato. Bocca terminale e più o meno obliqua. Mascelle (superiore ed inferiore) di ugual lunghezza. Denti piccoli e deboli, presenti o assenti sulle mascelle, sul palato (vomere, palatini, pterigoidei) e sulla lingua. Occhi muniti di una evidente palpebra adiposa. Branchiospine lunghe, sottili e numerose. Squame cicloidi o ctenoidi, spesso caduche. Ventre più o meno compresso e percorso da una carena longitudinale mediana formata da una serie di scudetti ossei, spesso prominenti a guisa di piccole spine o dentelli. Nessuna pinna adiposa, nessun accenno di linea laterale, nessun barbiglio. Pinna dorsale piccola e non esattamente al centro del dorso. Pinne ventrali piccole oppure mancanti, generalmente situate al disotto della dorsale. presenti le rimanenti pinne; tutte le pinne a raggi articolati, senza raggi spinosi. Vescica natatoria presente. Di solito esiste un doppio diverticelo anteriore della vescica gassosa, che si dirige verso il cranio terminando - da ciascun lato - con vescicole allogate in cavità (bolle) dell'osso prootico e pterotico. Presenza di numerose appendici piloriche. Le numerose specie che compongono questa famiglia sono di regola argentee col dorso verde-azzurro, iridescente.

 

Famiglia Genere Specie
Clupeidae Alosa alosa.jpg (100950 byte)

Alosa agone, Alosa algeriensis, Alosa alosa, Alosa caspia, Alosa curensis, Alosa immaculata, Alosa fallax, Alosa killarnensis, Alosa maeotica, Alosa macedonica, Alosa ponticaAlosa sphaerocephala, Alosa tanaica, Alosa vistonica, Alosa volgensis.

Clupeonella

Clupeonella abrau, Clupeonella caspia, Clupeonella cultriventris, Clupeonella tscharchalensis.

 

I Clupeidi comprendono circa 150 specie di cui oltre 130, riferibili a 37 generi diversi, proprie dei mari caldi (la maggior parte di esse si rinviene negli Oceani Indiano e Pacifico); mancano invece nelle acque antartiche e subantartiche. Una trentina di specie vivono stabilmente nelle acque dolci, soprattutto africane, mentre altre sono anadrome, risalendo dal mare nei corsi d'acqua per la riproduzione.

La sistematica di questo gruppo è alquanto confusa, particolarmente le sottospecie descritte per il Mar Nero ed il Mar Caspio complicano il prospetto in modo straordinario.

Il compito di illustrare queste specie è comunque difficile, ogni testo che abbiamo consultato presenta un elenco di nomi diverso e, quasi tutti, adottano classificazioni obsolete. Questo è particolarmente vero per: Alosa agone e Alosa algeriensis e Alosa killarnensis, generalmente considerate sottospecie di Alosa fallax; per Alosa macedonica e Alosa vistonica, di cui abbiamo scarso materiale illustrativo e descrittivo.

 


  Click on the image to magnify and for the references   

Click sull'immagine per ingrandire e per informazioni


 

I Clupeidi sono generalmente gregari, pelagici, planctofagi; vivono in gran parte in mare, ma alcuni risiedono stabilmente in acqua dolce e altri sono migratori anadromi. Si conoscono fossili del Cretaceo superiore. Questi pesci hanno grande importanza economica e sono tipici rappresentanti del cosiddetto "pesce azzurro ". Si pescano in grandissima quantità e le loro carni, oleose e saporite, si consumano fresche o conservate. Imponente è la letteratura relativa ai Clupeidi e nuove ricerche la accrescono di continuo. La distinzione delle specie non è sempre facile. Grande interesse ai fini sistematici hanno le branchiospine, il cui numero cresce con l'età (fatto di cui occorre tener conto ove si abbiano in esame individui di statura diversa); importante è pure il numero delle vertebre, che differisce più o meno sensibilmente - nei valori medi - a seconda delle popolazioni.

 

Le Faune Webmuseum Osteichthyes Clupeiformes
www.ittiofauna.org Webmuseum
Google
 
contact: stefano.porcellotti@ittiofauna.org