www.ittiofauna.org
contact: stefano.porcellotti@ittiofauna.org
Webmuseum Osteichthyes Cypriniformes Leuciscidae Alburnus

Alborella appenninica,

Alburnus albidus (Costa, 1838)


 

Note sul nome italiano - L'alborella appenninica è denominata anche alborella meridionale e alborella del Vulture.

 

 

Nomi comuni esteri - Inglese -  Italian bleak. Tedesco - Mittelmeer-Ukelei, Alborella. Danimarca - Italiensk løje. Estonia - Itaalia viidikas, Valge viidikas. Finlandia - Italiansalakka. Polonia - Ukleja biala, Ukleja wloska. Repubblica Ceca - Ouklej stríbritá.

 

  Click on the image to magnify and for informations about this photo.  
Click sull'immagine per ingrandire e per informazioni su questa foto.

 

Alburnus albidus, (Costa 1838). Fauna Napoli Part 1 Cyprinoides p. 16 Pl. 14. Sinonimo senior, nuova combinazione, nomenclatura ICZN valida.

Leuciscus albidus, Costa 1838. Fauna del regno di Napoli, ossia enumerazione di tutti gli animali che abitano le diverse regioni di questo regno e le acque che le bagnano, etc. Pesci. Fauna del regno di Napoli Part 1: 511 pp., 60 pls. Catalogo - Bertin & Estève 1948:79. Sinonimo senior, combinazione originale, nomenclatura ICZN non valida. Opinioni - Sinonimo di Alburnus alburnus (Linnaeus 1758), ma valida sottospecie per Coad 1995:11. Nomenclatura specifica valida come Alburnus albidus (Costa 1838), secondo Bianco 1980:31, Mrakovcic et al. 1995:184, Lelek 1987:139, Oliva et al. 1988:216, Kottelat 1997:45, Buj et al. 2010:130. Neotipo scelto da Bianco 1980:32. Località tipo: Campania, Cilento, fiume Alento vicino al paese di Fasano, Italia. Tipo: IZA 7899.

Alburnus alburnus albidus, Costa 1838. Fauna Napoli Part 1 Cyprinoides p. 16 Pl. 14. Sinonimo senior, nuova combinazione, nomenclatura ICZN non valida.

Leuciscus vulturius, Costa 1838. Fauna del regno di Napoli, ossia enumerazione di tutti gli animali che abitano le diverse regioni di questo regno e le acque che le bagnano, etc. Pesci. Fauna Napoli 511 pp.; Part 1 Cyprinoides p. 17 Pl. 15. Sinonimo junior, combinazione originale, nomenclatura ICZN non valida. Opinioni - Sinonimo di Alburnus albidus (Costa 1838), secondo Bianco 1980:33, Kottelat 1997:45. Località tipo: Lago di Monticchio, Italia. Tipo: mancante. Paratipi: MNHN 0195 (1).

Leuciscus cordilla Valenciennes (ex Savi) in Cuvier & Valenciennes 1844. Source: Hist. Nat. Poiss. v. 17 291 Nomenclatura ambigua, soggetta a discussione, non valida secondo ICZN. Opinioni - Discutibile sinonimo di Alburnus albidus (Costa 1838) secondo Kottelat 1997:45. Località tipo: Italia. Tipo: non è noto nessun esemplare tipo.

 

 

Note sulla sistematica - Il "Leucisco del Vulture" fu illustrato dapprima da Costa e da Tenore (1844) e poi da Gatti (1897), il quale riconobbe trattarsi non di un Leucisco, ma di un Alburnus. Sommani rilevò come i due più vecchi autori sopra menzionati fossero incorsi in confusioni, poiché nei loro materiali erano frammiste alborelle e R. rubilio, specie questa che è pure abbondante nel lago del Vulture (Basilicata). Sommani precisò i caratteri dell'alborella appenninica, confermando che si tratta di una forma particolare, la quale " viene pescata soltanto tra l'aprile e il luglio, intorno all'epoca della riproduzione; poi scompare dalla superficie, non ricomparendo che l'anno seguente ". Il detto studioso aggiunge: " Quale sia l'estensione geografica di questa forma non si può ancora specificare, ma non è improbabile che ad essa appartengano le alborelle segnalate in diversi fiumi dell'Italia meridionale (Sele, Sinni, Basento, Ofanto)". Non è noto in base a quali dati Berg (1932) ascriva ad A. albidus le alborelle di questi fiumi. Un esemplare tipico di "Leuciscus vulturius" si conserva nel Museo di Parigi e fu esaminato da Fang (1942). Senza dare alcuna precisazione, detto autore lo identificò come Alburnus scoranzoides Heck. Kner. Si tratta di una forma di valore incerto, indicata soltanto nel Montenegro con pochi cenni sommari. A. albidus richiede certamente ulteriori indagini; i suoi caratteri morfologici inducono per ora a trattarne come di specie a sé, endemica dell'Italia meridionale.

 

 

Note sulla nomenclatura - Tortonese classifica l'alborella meridionale come A. vulturius (Costa, 1838). In seguito è stata riconosciuta una sinonimia con A. albidus, la cui denominazione è da considerare prioritaria.

 

 

Fonti bibliografiche principali - Kottelat M. and J. Freyhof 2007. Handbook of European freshwater fishes. Kottelat, Cornol, Switzerland and Freyof, Berlin, Germany. Pagina 1653 - 164.

 

 

Distribuzione di Alburnus albidus secondo IUCN

 

 

Specie endemica italiana. Italia centrale (Abruzzo) e meridionale (Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria). Secondo alcuni autori vivrebbe anche nelle Marche (fiume Pescara, corsi d'acqua a ovest di Fabriano). Si trova dal livello del mare sino a 830 m d'altezza (lago Pésole, Basilicata), ma eccezionalmente anche a quote maggiori (ad esempio, nel Lagozzo, a 1240 m circa, presso i confini orientali del Parco Nazionale d'Abruzzo ove però la modesta popolazione locale è soggetta a forti variazioni cicliche annuali e stagionali - e nel lago Vivo, a 1590 m circa, sempre nel Parco Nazionale d'Abruzzo ove la presenza della specie deve essere tuttavia confermata). Nel rio Torto (910-960 m d'altitudine), presso Alfedena in Abruzzo, la specie - comune ancora nel 1971 - sembra oggi scomparsa.

 

 

Note sulla distribuzione - questo pesce sembra più comune e diffuso sul versante adriatico che su quello tirrenico. Le segnalazioni, passate e recenti, che ne rilevano la presenza nelle Marche e nell'Abruzzo, devono essere confermate perché c'è il sospetto che possano (tutte, in parte, nessuna?) riferirsi a soggetti alloctoni di alborella comune. Allo stato attuale delle ricerche non è possibile sapere con certezza se le alborelle calabresi, segnalate nella regione già nel XIX secolo, si riferiscono tutte all'alborella comune oppure se quelle rilevate in stazioni al confine con la Basilicata, come è stato ipotizzato da alcuni importanti ricercatori, appartengono alla specie appenninica.

 

 

Bibliografia - Amori, G., F.M. Angelici, S. Frugis, G. Gandolfi, R. Groppali, B. Lanza, G. Relini and G. Vicini, 1993. Vertebrata. In A. Minelli, S. Ruffo and S. La Posta (eds.) Checklist delle specie della fauna Italiana, 110. Calderini, Bologna, 83 p.

Anonymous, 1999. Fish collection database of the Natural History Museum, London (formerly British Museum of Natural History (BMNH)). Natural History Museum, London (formerly British Museum of Natural History (BMNH)).

Anonymous, 2001. Fish collection database of the National Museum of Natural History (Smithsonian Institution). Smithsonian Institution-Division of Fishes.

Anonymous, 2002. Fish collection database of the American Museum of Natural History. American Museum of Natural History, Central Park West , NY 10024-5192, USA.

Baensch, H.A. and R. Riehl, 1995. Aquarien Atlas. Band 4. Mergus Verlag GmbH, Verlag für Natur-und Heimtierkunde, Melle, Germany. 864 p.

Baillie, J. and B. Groombridge (eds.), 1996. 1996 IUCN red list of threatened animals. IUCN, Gland, Switzerland. 378 p.

Bianco, P.G., 1980. Remarks on the genera Alburnus and Alburnoides and description of a neotype for Alburnus albidus (Costa, 1838), senior synonymous [sic] of Alburnus vulturius (Costa, 1838) (Pisces, Cyprinidae). Cybium 3e série. Bulletin de la Société Française d'Ichtyologie N°. 9: 31-44.

Bianco, P.G., 2014. An update on the status of native and exotic freshwater fishes of Italy. J. Appl. Ichthyol. 30(1):62-77.

Buj, I., J. Vukić, R. Šanda, S. Perea, M. Ćaleta, Z. Marčić, I. Bogut, M. Povž and M. Markovčić, 2010. Morphological comparison of bleaks (Alburnus, Cyprinidae) from the Adriatic basin with the description of a new species. Folia Zoologica: international journal of vertebrate zoology. v. 59 (n° 2): 129-141.

Carl, H., 2003. Danish fish names. Zoological Museum of Copenhagen.

Chinese Academy of Fishery Sciences, 2003. Chinese aquatic germplasm resources database. http://zzzy.fishinfo.cn

Coad, B.W., 1995. Freshwater fishes of Iran. Acta scientiarum naturalium Academiae scientiarum Bohemicae - Brno v. 29 (n° 1): 1-64.

Costa, O.G., 1829-53. Fauna del regno di Napoli, ossia enumerazione di tutti gli animali che abitano le diverse regioni di questo regno e le acque che le bagnano, etc. Pesci. Fauna del regno di Napoli Part 1: 511 pp., 60 pls.

Crivelli, A.J., 1996. The freshwater fish endemic to the Mediterranean region. An action plan for their conservation. Tour du Valat Publication, 171 p.

Crivelli, A.J. 2006. Alburnus albidus. The IUCN Red List of Threatened Species 2006.

eElurikkus, 2015. eElurikkus koondab ühte portaali Eesti eluslooduse andmed. http://elurikkus.ut.ee

Eschmeyer, W.N., 1996. PISCES.

FAO-FIES, 2015. Aquatic Sciences and Fisheries Information System (ASFIS) species list. Retrieved from:

http://www.fao.org/fishery/collection/asfis/en.

Finamore, F., Bianco, P.G. and Milone, M. 2004. Genetic diversity among Italian bleak, Alburnus albidus populations from Southern Italy: preliminary analysis of cytochrome b sequence variation. In: R. Cassagrandi & P. Meli (eds) Ecologia. Atti del XIII Congresso Nazionale della Societa Italiana di Ecologia. Arcane, Rome.

Fricke, R., M. Bilecenoglu and H.M. Sari, 2007. Annotated checklist of fish and lamprey species (Gnathostoma and Petromyzontomorphi) of Turkey, including a Red List of threatened and declining species. Stuttgarter Beitr. Naturk. Sea A (706):1-172.

Fricke, R., Eschmeyer, W.N. & R. van der Laan (eds) 2018. CATALOG OF FISHES: GENERA, SPECIES, REFERENCES. (http://researcharchive.calacademy.org/research/ichthyology/catalog/fishcatmain.asp).

Gandolfi, G., S. Zerunian, P. Torricelli and A. Marconato (eds.), 1991. I pesci delle acque interne italiane. Ministero dell'Ambiente e Unione Zoologica Italiana. Instituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Roma. 616 p.

Gerstmeier, R. and T. Romig, 1998. Die Süßwasserfische Europas: für Naturfreunde und Angler. Franckh-Kosmos Verlag, Stuttgart, Germany. 368 p.

Hanel, L. & J. Novák, 2002. Ceské názvy zivocichu V. Ryby a ryboviti obratlovci (Pisces) 3., maloústí (Gonorhynchiformes) - máloostní (Cypriniformes). Národní muzeum (zoologické oddelení), Praha.

Hilton-Taylor, C., 2000. 2000 IUCN red list of threatened species. IUCN, Gland, Switzerland and Cambridge, UK.

IUCN. 2006. IUCN Red List of Threatened Species. Available at: www.iucnredlist.org.

Jackowski, E., 2001. Nazewnictwo ryb. Mag. Przem. Ryb. Gdynia. to be filled. ISSN 1428-362X.

Kottelat, M. and J. Freyhof, 2007. Handbook of European freshwater fishes. Publications Kottelat, Cornol and Freyhof, Berlin. 646 pp.

Kottelat, M., 1997. European freshwater fishes. Biologia 52, Suppl. 5:1-271.

Lelek, A., 1987. The freshwater fishes of Europe. Threatened fishes of Europe. Aula-Verlag, Wiesbaden. v. 9: 1-343.

Mrakovčić, M., S. Misetic and M. Povz, 1995. Status of freshwater fish in Croatian Adriatic river systems. Biological Conservation v. 72 (spec. issue): 179-185.

Muus, B.J. and P. Dahlström, 1968. Süßwasserfische. BLV Verlagsgesellschaft, München. 224 p.

Termeki on Eesti Keele Instituudi, 2015. Termeki on Eesti Keele Instituudi http://term.eki.ee/termbase/view/7351963

Oliva, O., L. Hanel and B.S. Sanjosé, 198. On the Bulgarian bleak, Alburnus alburnus (Pisces: Cyprinidae). Věstnik Československé společnosti zoologické v. 52: 204-216, Pls. 1-2.

Picariello, O., Bianco, P.G. and Belfiore, C. 2004. Carta ittica della provincia di Avellino.

Varjo, M., L. Koli and H. Dahlström, 2004. Kalannimiluettelo (versio 10/03). Suomen Biologian Seura Vanamo Ry.

 


Webmuseum Osteichthyes Cypriniformes Leuciscidae Alburnus
www.ittiofauna.org Webmuseum
Google
 
contact: stefano.porcellotti@ittiofauna.org