www.ittiofauna.org
contact: stefano.porcellotti@ittiofauna.org
Webmuseum Osteichthyes Cyprinodontiformes  

I Pecilidi (Poeciliidae)

 

Etimologia - Greco, poikilos = con molti colori.

 

 

La famiglia dei Pecilidi comprende pesci di modeste dimensioni, spesso brillantemente colorati. Sono vivipari e la fecondazione interna è resa possibile dalla particolare modificazione della pinna anale del maschio, trasformata in un organo copulatore chiamato gonopodio, formato dall'allungamento del 3°, 4°, e 5° raggio. Gli spermatozoi vengono introdotti riuniti in masserelle (spermatozeugme). Pinne pettorali posizionate in alto ai del corpo, con la ba-se vicino all'apertura branchiale. Pinne ventrali in posizione avanzata. Costole pleurali presenti sui primi archi emali. Pori sopraorbitali modificati in modo che i neuromasti si trovano incastrati in solchi carnosi. Alcune popolazioni sono composte di sole femmine, lo sviluppo delle uova viene stimolato dallo sperma di altre specie simili, senza che av-venga fecondazione. Le specie appartenenti alle sottofamiglie Fluviophylacine e Aplocheilichthyinae, precedenteme-nte collocate nella famiglia Cyprinodontidae, sono state recentemente inserite in questa famiglia.

 

Famiglia Genere Specie
Poecilidae Gambusia

Gambusia affinis, Gambusia holbrooki.

Poecilia

Poecilia reticulata.

Xiphophorus

Xiphophorus variatus

 

La famiglia comprende circa 30 generi con approssimativamente 290 specie. Questi pesci, diffusi nelle acque dolci e salmastre tropicali e subtropicali del nuovo mondo, sono particolarmente abbondanti nelle zone pianeggianti costiere dell'America centromeridionale. Una sola specie, Poeciliopsis latidens (Garman, 1895), vive esclusivamente in acqua salata. Moltissime specie sono allevate come pesci ornamentali.

 


Webmuseum Osteichthyes Cyprinodontiformes  
www.ittiofauna.org Webmuseum
Google
 
contact: stefano.porcellotti@ittiofauna.org