www.ittiofauna.org
contact: stefano.porcellotti@ittiofauna.org
Webmuseum Osteichthyes Gasterosteiformes

Gasterosteidi (Gasterosteidae)

 

Etimologia - Greco, gaster = stomaco + Greco, osteon = osso.

 

 

Gasterosteiformi dal corpo allungato, lateralmente compresso, con esile peduncolo caudale, nudo o con scudi ossei disposti lungo i lati. Bocca piccola, con denti disposti su mascelle e sulle ossa faringo-branchiali, assenti nel vomere e neii palatini. Tre raggi branchiostegi. Da tre a sedici spine dorsali isolate ben sviluppate, disposte anteriormente alla pinna dorsale. Pinna dorsale con 6-14 raggi; 12-13 raggi nella pinna caudale; 1-2 raggi molli nelle pinne ventrali. Ossa opercolari ben sviluppate. Anello circumorbitale posteriormente incompleto; presenza di epineurali; da 28 a 42 vertebre. Dimensioni relativamente piccole, circa 18 cm di lunghezza massima raggiunta in Spinachia spinachia.

 

  Famiglia Genere Specie  
Gasterosteidae Culaea

Culaea inconstans.

Gasterosteus

Gasterosteus aculeatus,

Gasterosteus crenobiontus,

Gasterosteus gymnurus,

Gasterosteus islandicus.

Pungitius pungitius_pungitius.jpg (63192 byte)

Pungitius hellenicus,

Pungitius laevis,

Pungitius platygaster,

Pungitius pungitius.

 

Fossili riferibili a questa famiglia sono noti a partire dal Miocene, circa 25 milioni di anni fa. le specie di questo gruppo vivono in acque marine, salmastre e dolci, a scarsa profondità, dell'Europa, dell'Asia settentrionale e centrale, dell'America settentrionale e di una parte dell'Africa settentrionale.

La famiglia conta 5 generi con circa una ventina di specie. Tre generi e cinque specie sono presenti nelle acque interne europee, ma diverse sottospecie sono riconosciute dagli autori,  per questo la famiglia necessita di revisione.

 


Webmuseum Osteichthyes Gasterosteiformes  
www.ittiofauna.org Webmuseum
Google
 
contact: stefano.porcellotti@ittiofauna.org