www.ittiofauna.org
contact: stefano.porcellotti@ittiofauna.org
Webmuseum Osteichthyes Perciformes

I Ciclidi (Cichlidae)

 

 

 

Etimologia - Greco, kichle = un tipo di pesce.

 

 

Perciformi dalla forma molto variabile, la maggioranza delle specie ha corpo alto e compresso ai lati. Presenza di una narice su ciascun lato della testa. Linea laterale interrotta in quasi tutte le specie. Le squame della linea laterale non superano mai il centinaio (generalmente da 20 a 50). Pinna dorsale usualmente composta da 7 a 25 raggi spiniformi e da 5 a 30 raggi molli. Pinna anale da 3 a 15 raggi spiniformi (di solito 3) e da 4 a 15 raggi molli (raramente 30). Bordo suboculare assente. Dimensioni da piccole a medie, poche specie di grande taglia: 80 cm di lunghezza in Boulengerochromis microlepis.

 

Famiglia Genere Specie
Cichlidae Amatitlania

Amatitlania nigrofasciata.

Australoheros

Australoheros facetus.

Hemichromis

Hemichromis fasciatus, Hemichromis guttatus.

Herotilapia

Herotilapia multipinosa.

Oreochromis o_niloticus.jpg (126934 byte)

Oreochromis aureus, Oreochromis mossambicus, Oreochromis niloticus.

Coptodon

Coptodon zillii.

 

I Ciclidi rappresentano la più grande famiglia di pesci non ostariofisi presente nelle acque dolci ed una delle maggiori famiglie dei vertebrati, con 1.300 specie catalogate su 1.900 presunte (Kullander, 1998). Le specie del gruppo hanno diffusione tropicale e subtropicale nelle Americhe, in Africa ed in medio oriente fino all'Iran (una specie). Resti fossili riconducibili a questa famiglia sono stati rinvenuti in giacimenti del Terziario inferiore (Eocene).

 

 

La famiglia comprende molte specie apprezzate dagli acquariofili di tutto il mondo. Esistono specie che vengono intensamente allevate a scopo alimentare, come le tilapie. La loro popolarità a portato a tentativi di introduzione, più o meno riusciti, nelle acque interne, tropicali e subtropicali, di tutto il mondo. In Europa varie specie di Ciclidi sono allevate a scopo alimentare o per fini alieutici e spesso ne è stata tentata l'introduzione. L'avvenuta acclimatazione è segnalata in vari paesi (Belgio, Slovacchia, Germania, Olanda, Russia ecc.). In realtà, a parte le acque calde di scarico delle centrali elettriche e quelle di alcune sorgenti termali, non sembra che specie di questo gruppo diano origine a popolazioni riproduttive nelle acque interne europee.

 


Webmuseum Osteichthyes Perciformes
www.ittiofauna.org Webmuseum
Google
 
contact: stefano.porcellotti@ittiofauna.org