www.ittiofauna.org
contact: stefano.porcellotti@ittiofauna.org
Le Faune Webmuseum Osteichthyes Perciformes Percidae

Il genere Sander Oken, 1817

 

Sander Oken, 1817. Ex Cuvier. V. Kl. Fische. Isis (Oken) v. 8 (n° 148): 1779-1782. Genere maschile. Specie tipo - Perca lucioperca di Bloch (= Perca lucioperca Linnaeus 1758). Specie tipo per monotipia. Basato su "Les Sandres" di Cuvier 1816:294, vedere Gill 1903:966. Cuvier dato la specie tipo Perca Lucio perca, una nomenclatura non trinomia usata per alcune specie nella letteratura scientifica prelinneana. Opinioni - Sinonimo di Stizostedion Rafinesque 1820, secondo vari autori. Nomenclatura geberica valida come Sander Oken 1817, vedere Bogutskaya & Naseka 1996:54, Kottelat 1997:173, Bogutskaya & Naseka 2004:206, Kottelat & Freyhof 2007:526, Scharpf 2008:40, Minckley & Marsh 2009:307, Smith et al. 2011:5.

 

 

Etimologia - Dal tedesco zander = nome comune di Sander lucioperca.

 

 

Sinonimi - Cynoperca (sottogenere di Stizostedion) Gill & Jordan, 1877. In Jordan. Contributions to North American ichthyology based primarily on the collections of the United States National Museum. N° 2. A.--Notes on Cottidae ... , and Hyodontidae, with revisions of the genera and descriptions of new or little known species. Bulletin of the United States National Museum N° 10: 1-68, Pls. 44-45. Genere femminile. Specie tipo - Lucioperca canadense Griffith & Smith, 1834. Specie tipo per monotipia; "caratterizzato da" non abbastanza specifico come designazione originale. Il sottogenere è scritto in modo errato Stizosethium. Opinioni - Sinonimo di Stizostedion Rafinesque 1820, vedere Collette & Bănărescu 1977:1457. Sinonimo di  Sander Oken 1817, secondo gli autori del "Catalog of Fishes" della California Academy of Sciences.

Lucioperca Schinz, 1822. Das Thierreich eingetheilt nach dem Bau der Thiere als Grundlage ihrer Naturgeschichte und der vergleichenden Anatomie. Mit vielen Zusätzenversehen von H. R. Schinz. Cotta, Stuttgart & Tübingen. Vol. 2: i-xvi + 1-835. Genere femminile. Specie tipo - Perca lucioperca Linnaeus 1758. Specie tipo per monotipia (anche per tautonomia assoluta). Precede Lucioperca Cuvier 1828. Opinioni - Sinonimo di Stizostedion Rafinesque 1820, vedere Collette & Bănărescu 1977:1457. Sinonimo di Sander Oken 1817, vedere Kottelat 1997:173.

Lucioperca Fleming, 1822. The philosophy of zoology; or a general view of the structure, functions, and classification of animals. Archibald Constable & Co., Edinburgh. Vol. 2: 1-618. Genere femminile. Specie tipo - Lucioperca vulgaris Fleming 1822 (= Perca lucioperca Linnaeus 1758). Specie tipo per monotipia. Originale non visionabile. Opinioni - Sinonimo di Stizostedion Rafinesque 1820, vedere Collette & Bănărescu 1977:1457. Sinonimo di Sander Oken 1817, vedere Kottelat 1997:173.

Lucioperca Cuvier 1828. In Cuvier & Valenciennes. Histoire naturelle des poissons. Tome second. Livre Troisième. Des poissons de la famille des perches, ou des percoïdes. Vol. 2: i-xxi + 2 pp. + 1-490, Pls. 9-40. Genere femminile. Specie tipo - Perca lucioperca Linnaeus 1758. Specie tipo per monotipia (anche per tautonomia assoluta). Compare inizialmente col nome volgare "lucio perca" in Cuvier 1816:295, vedere Collette 1963:617. Nomenclatura generica oggettivamente non valida; già occupata da Lucioperca Fleming 1822 e da Schinz 1822 nei Pesci. Opinioni - Sinonimo di Stizostedion Rafinesque 1820, vedere Collette & Bănărescu 1977:1457, Parin 2003:S4. In sinonimia di Sander Oken 1817, vedere Kottelat 1997:173.

Mimoperca (sottogenere di Stizostedion) Gill & Jordan. 1877. In Jordan 1877. Contributions to North American ichthyology based primarily on the collections of the United States National Museum. N° 2. A. --Notes on Cottidae ... , and Hyodontidae, with revisions of the genera and descriptions of new or little known species. Bulletin of the United States National Museum No. 10: 1-68, Pls. 44-45. Genere femminile. Specie tipo - Perca volgensis Gmelin 1789. Specie tipo per designazione originale (sulla base del contesto "caratterizzata da"), anche per monotipia. Il sottogenere è scritto in modo errato Stizosethium. Opinioni - Oggettivo sinonimo di Schilius Krynicki 1832. Sinonimo di Stizostedion Rafinesque 1820, vedere Collette & Bănărescu 1977:1457. Sinonimo di  Sander Oken 1817, secondo gli autori del "Catalog of Fishes" della California Academy of Sciences.

Sandat Bory de Saint-Vincent, 1828. In: Dictionnaire Classique d'Histoire Naturelle. Vol. 1-17. Paris (J. Tastu). Genere maschile. Specie tipo - Perca lucioperca Linnaeus 1758. Originale non visionabile. Opinioni - Sinonimo di Stizostedion Rafinesque 1820, secondo vari autori. Sinonimo di  Sander Oken 1817, secondo gli autori del "Catalog of Fishes" della California Academy of Sciences.

Sandat Cloquet, 1829. Dictionnaire classique d'histoire naturelle [Nouvelle Edition]. Paris (Rey & Gravier). Genere maschile. Specie tipo - Perca lucioperca Linnaeus 1758. Specie tipo a quanto pare designata da Jordan 1917:122. Nomenclatura generica non disponibile, considerata nome volgare. Opinioni - Sinonimo di Stizostedion Rafinesque 1820, vedere Collette & Bănărescu 1977:1457. Sinonimo di  Sander Oken 1817, secondo gli autori del "Catalog of Fishes" della California Academy of Sciences.

Sandrus Stark, 1828:465. Elements of natural history, adapted to the present state of the science, containing the generic characters of nearly the whole animal kingdom, and descriptions of the principal species. 2 vol. Edinburgh & London. Genere maschile. Specie tipo - Perca lucioperca Linnaeus 1758. Specie tipo per designazione successiva. Specie tipo designata da Jordan 1917:123. Opinioni - Sinonimo di Stizostedion Rafinesque 1820, vedere Collette & Bănărescu 1977:1457. Sinonimo di  Sander Oken 1817, secondo gli autori del "Catalog of Fishes" della California Academy of Sciences.

Schilus Jarocki, 1822. Zoologiia czyli zwiérzetopismo ogolne podlug náynowszego systematu ulozone. Warsaw. Zoologiia czyli zwiérzetopismo ogolne podlug náynowszego systematu ulozone. v. 4. Genere maschile. Specie tipo - Perca lucioperca Linnaeus 1758. Specie tipo per monotipia. Schilum è errore ortografico. Originale non visionabile. Opinioni - Sinonimo di Stizostedion Rafinesque 1820, vedere Collette & Bănărescu 1977:1457. Sinonimo di  Sander Oken 1817, secondo gli autori del "Catalog of Fishes" della California Academy of Sciences.

Schilus Krynicki, 1832. Genere maschile. Specie tipo - Schilus pallasii Krynicki 1832 (= Perca volgensis Pallas 1776). Specie tipo per monotipia. Specie tipo designata da Jordan 1919:176. Opinioni - Sinonimo di Stizostedion Rafinesque 1820, vedere Collette & Bănărescu 1977:1457. Sinonimo di  Sander Oken 1817, secondo gli autori del "Catalog of Fishes" della California Academy of Sciences.

Stizostedion (sottogenere di Perca) Rafinesque, 1820. Genere neutro. Specie tipo - Perca salmonea Rafinesque 1818. Specie tipo per designazione originale (anche per monotipia). Compare anche in Rafinesque 1820:23 (dicembre). Stizostethidium Agassiz 1846:353 è emendamento ingiustificato. Scritto in modo errato Stizostedium da Cope 1865:82, 85, e Stizostethium da Jordan 1877:43. Opinioni - Nomenclatura generica valida come Stizostedion Rafinesque 1820, vedere Collette & Bănărescu 1977:1457, Jenkins & Burkhead 1994:768, Wood & Mayden 1997:265, Popova 1998:119, Song et al. 1998:352, Parin 2003:S4. Sinonimo di Sander Oken 1817, vedere Kottelat 1997:173.

 

  Genere Specie  
Sander

Lucioperca o sandra

Sander lucioperca

Lucioperca marino

Sander marinus

Sandra sarmatica

Sander volgensis

 

Percidi caratterizzati da corpo allungato con testa grande e muso appuntito. Zona predorsale con gibbosità evidente, ma non marcata come nel genere Perca. Bocca ampia, tipicamente fornita di denti caniniformi su mascelle. Mascellare esteso posteriormente fino all'altezza del margine posteriore dell'orbita. Preopercolo dentellato posteriormente, con spine sul bordo ventrale, ed una debole spina piatta sull'angolo postero- dorsale. Guance nude, o coperte da squame solo dorsalmente. Da 7 a 8 raggi branchiostegi. Adulti con branchiospine densamente coperte da tubercoli denticolati, immaturi con dentelli piccoli. Da 43 a 48 vertebre. Presenza di un "osso predorsale", inserito tra la prima e la seconda spina neurale. Due pinne dorsali separate. Raggi spiniformi della pinna anale debolmente ossificati. Vescica natatoria ben sviluppata. Linea laterale estesa posteriormente sulla pinna caudale con due branche accessorie sulle parti superiore e inferiore lobi caudali.

 

 

Genere diffuso in acque temperate e fredde dell'emisfero settentrionale. L'origine sembra essere europea. Le due specie nord americane si sarebbero originate nel Miocene medio  superiore o nel Pliocene, da un antenato migrato dall'Europa durante l'Eocene (Billington et al., 1990; 1991; Faber & Stepien, 1998). Il genere Sander comprende cinque specie, tre a distribuzione eurasiatica, due caratteristiche del continente nord americano.

 

 

Per la bontà delle loro carni, questi pesci sono stati da sempre apprezzati dall'uomo, di conseguenza sono fioriti numerosi allevamenti ittici in tutta l'Europa centro orientale. Dagli allevamenti sono stati successivamente immessi esemplari nell'area mediterranea, da cui il genere era sempre stato assente. Le introduzioni hanno spesso portato al declino numerico o all'estinzione delle popolazioni ittiche autoctone.

 


Le Faune Webmuseum Osteichthyes Perciformes Percidae
www.ittiofauna.org Webmuseum
Google
 
contact: stefano.porcellotti@ittiofauna.org